Coriandolo

>> mercoledì 24 dicembre 2008

Il coriandolo è una pianta molto usata sia in oriente che in europa fin dall'antichità per le proprie proprietà curative.
Dai semi rivestiti di zucchero prendono nome gli odierni coriandoli usati nel periodo di carnevale.Questa pianta inoltre ha la caratteristica di possedere delle foglie che se sfregate emanano l'odore acre e pungente della cimice insetto dal quale deriva il nome di questa pianta dal greco antico.

Portamento:E' una pianta erbacea annuale con radice a fittone sottile e poco ramificata; il fusto, alto fino a 60 cm, è ramificato nella parte superiore.

Foglie:
Le foglie basali hanno un lungo picciolo e variano nella forma da quasi intere con il margine appena diviso , a divise in tre foglioline dentate. Le foglie superiori sono bi o tri pennatosettate con lobi lineari.

Fiori:L'infiorescienza è formata da ombrelle composte di cinque-dieci peduncoli, ciascuno dei quali porta da quattro a dodici fiori; i petali sono bianchi o rosa carnicino, piccoli nei fiori interni e molto piu' grandi, talvolta parzialmente divisi in due, in quelli situati alla periferia dell'infiorescienza.

Frutti:
Il frutto è formato da due acheni piano-convessi che uniti insieme formano un frutto subsferico con delle sottili costolature che vanno dal polo superiore a quello inferiore.


La droga:
I frutti

Quando si raccoglie:
Si raccolgono le ombrelle appena tendono a maturare e si recidono insieme al loro peduncolo

Come si conserva:
Le ombrelle, riunite in mazzetti, si appendono in un luogo ombreggiato; quando sono ben secche si battono su un foglio di carta per separare i frutti dai peduncoli che li sostengono; si conservano in recipienti di vetro.

Proprietà della droga:

Aromatizzanti, aperitive, digstive, antispasmodiche, antisettiche.

Principi attivi:
olio essenziale, mucillagini, tannini.
La pianta del coriandolo non ha un odore piacevole, mentre i suoi frutti essiccati, che ne costituiscono la droga, hanno un aroma fresco e gradevole.
I frutti del coriandolo vengono utilizzati in molte ricette di origine orientale.
Le caratteristiche salutari del coriandolo sono quelle di favorire i processi digestivi, eliminare i crampi allo stomaco e il mal di testa dovuto a cattiva digestione.

Uso interno:

Infuso:2g in 100 ml di acqua. Uno o 2 cucchiaini dopo i pasti.
Tintura: 20g in 100 ml di alcool di 60°(a macero per 5 giorni).Cinque dieci gocce su zucchero o acqua all'occorrenza
Tintura vinosa: 2 g in 100 ml di vino(macero per 5 giorni. Un bicchierino dopo i pasti all'occorrenza.

Tecniche di coltivazione:

Sul territorio Italiano la coltivazione del coriandolo non presenta difficoltà di coltivazione ed anzi è una pianta che si presta bene alla coltivazione poichè non richiede cure eccessive ed è di facile germinazione e sviluppo.
La pianta può essere seminata in qualsiasi periodo dell'anno ma per la raccolta dei semi la pianta deve essere seminata nel periodo primaverile.
Le temperature adatte per la semina di questa pianta devono essere superiori ai 22 °c e la profondita del seme deve essere di circa 2 cm al suolo, infatti malgrado tolleri la semina sul sodo, rischia di avere una cattiva germinazione.
Le file delle piante devono essere distanti tra loro di circa 50 cm perchè questa pianta si sviluppa molto e se le distanze sono inferiori vi è il rischio di dover procedere al diradamento.
Il terreno migliore è quello molto soleggiato e sciolto e soprattutto non umido.
La germinazione avviene in pochi giorni, mediamente dai 7 ai 10.
Il momento della raccolta è mediamente quando le piante hanno raggiunto l'ingiallimento della parte fogliare.
Le foglie invece possono essere raccolte tutto l'anno.
Piccole attenzioni culturali: E' buona norma evitare di seminare il il coriandolo vicino al finocchio perchè il finocchio viene indebolito dalla presenza del coriandolo e stenta la propria crescita, al contrario dell'anice che invece apprezza molto la vicinanza del coriandolo.

Read more...

Torno a scrivere

Non so quanto io possa essere seguito quando scrivo di botanica ed agraria, ma ultimamente ho preso una pausa per impellenti quistioni amorose.
Chiedo scusa a chi legge e informo che da oggi riprendono gli articoli.
Un saluto a tutti e tanti auguri di buon natale.

Read more...

  © Blogger template Shiny by Ourblogtemplates.com 2008

Back to TOP